Solo due righe a proposito dei signori Vittorio Emanuele di Savoia e Figlio.

 

 

Se la notizia, che i signori Savoia avevano presentato al nostro Governo l’ardito conto di ben 260 milioni di euro quale presunto indennizzo del loro esilio oltre la richiesta di restituzione delle loro regali dimore, fosse stato frutto di un concertato gossip per far stranulare i generosi italani, ci avrei riso e la curiosità mi avrebbe spinto a tentare di smascherare l’autore di tale bricconata mediatica…….ma, con il passare dei giorni e con la lettura dei vari quotidiani, mi sono reso conto che era tutto vero. Un comportamento di incredibile ed inverosimile sfrontatezza…….ormai viviamo in un’epoca dove alcuni personaggi hanno varcato ogni limite della decenza, del buon gusto e della valutazione della giusta misura……ormai si vive in un eterno carnevale.

Non desidero sprecare molto tempo alla triste vicenda, ma desidero ricordare con quanta insistenza questi signori si sono rivolti al nostro Governo ed a noi cittadini Italiani per rimuovere gli impedimenti costituzionali dalla nostra Costituzione Repubblicana per permettere a loro di rientrare nella loro nazione di origine ed abbandonare per sempre il loro stato di esiliati.

Sono seguiti svariati dibattiti e contatti ed alla fine la nostra ingenua indole generosa

permette alle Istituzioni di effettuare le necessarie modifiche alla nostra Carta Costituzionale e finalmente a questi signori è permesso il rientro in Italia con una calorosa quanto immeritata accoglienza, dati i fatti odierni.

C’è da ricordare che nel periodo immediatamente precedente alla rimozione dei nominati impedimenti costituzionale, il signor Vittorio Emanuele ci scriveva: ” Signor Presidente, ho accolto con piacere il professor Umberto Leanza, capo del contenzioso diplomatico, accompagnato dal console generale d’Italia, dottor Carlo Oliva. Mentre apprendo con soddisfazione che la vicenda della mia famiglia sta per entrare nella fase finale della sua risoluzione, desidero assicurare che è mia intenzione ritirare il ricorso, che presentai avanti alla Corte europea dei diritti dell’uomo, con sede a Strasburgo, una volta approvata la legge costituzionale abrogativa dei due primi commi della XIII disposizione transitoria e finale della Costituzione e decorsi i tre mesi prescritti senza che venga richiesto il referendum confermativo. E’ evidente che, solo in questo caso, potrà dirsi per quella vicenda cessata la materia del contendere. Con sentimenti e la migliore stima, mi voglia credere, Vittorio Emanuele.”

Quindi giurò fedeltà alla nostra Repubblica e dichirò di non voler più tentare di pretendere alcunchè al nostro Governo.

Dopo qualche mese eccoci quà, quel che è stato promesso in cambio di una nostra immensa generosità è stato presto dimenticato e riaffiora la loro natura affaristica caratteristica di una tale stirpe economica che si preoccupa solo di accrescere le proprie ricchezze senza preoccuparsi della forma ed in questo caso della legittimità adoperata.

Questi signori, che incedono con la costante ostentazione dei loro titoli nobiliari da stirpe Savoia, in virtù della loro discendenza e rappresentanza della loro progenie che ha arrecato gravissimo danno consegnando il nostro Paese alla dittatura -alla guerra -al regio decreto del ’38 circa la difesa della razza, sono stati anche particolari personaggi nella cronaca nostrana e prudenzialmente, forse, risiedono credo ancora in Svizzera senza molto preoccuparsi delle sorti del nostro Paese, che dichiaravano di amare tanto.

Bene ha fatto il nostro Presidente della Repubblica nel comunicare loro che l’Italia ed il suo Popolo è solo creditore nei loro confronti e pertanto, se ho ben capito, si organizzarà una circostanziata richiesta di risarcimento danni.

Mi auguro che questi personaggi non mettano più piede nella nostra Italia, piena di difetti, ma democratica e con un cuore tanto grande, che in questa circostanza sento tradito.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: