Motomondiale GP 2008 – 1a Gara in notturna sulla pista di Losail nel Qatar.

    pi.jpg        immagine-133.jpg         immagine-134.jpg 

 

Finalmente sono ricominciate le gare di motociclismo e questa volta si corre sul circuito del Qatar. Una bella pista di oltre cinque chilometri, ampia, sicura e con grandi box. Questa volta si correrà di sera con la pista illuminata da migliaia di potenti lampade, è il primo evento in notturna e pertanto i piloti dovranno senz’altro affrontare situazioni nuove, come la visibilità, la temperatura dell’asfalto, la temperatura dell’atmsfera che varia le prestazioni dei motori….insomma una nuova esperienza vissuta sul filo dei trecento all’ora, un fatto non certo da poco.

Ieri nelle prove libere Casey Stoner, con la sua potente Ducati, ha ripreso a martellare la pista con lo stesso impeto del 2007, anno in cui la bella marca italiana ha vinto il suo primo campionato mondiale nella classe GP.

Nella sezione delle prove libere Stoner riesce ad essere il più veloce dei piloti con un’ottimo 1’55″442, ma è già incalzato dal giovane Lorenzo su moto Yamaha della stessa squadra di Valentino Rossi. Quest’ultimo, gommato bridgestone, delude un pò le aspettative non riuscendo a concludere la sessione fra i primi, tanto è vero che riesce a percorrere la pista di Losail in 1’56″395.

Altro bravo pilota che si è subito messo in evidenza, pur guidando una Yamaha Tech – modello più lento -, è stato Toseland seguito da Colin Edwards, la Honda con Dovizioso si è dovuta accontentare del quinto posto.

Oggi, anzi questa sera, si sono svolte le prove ufficiali e guardare questo spettacolo in notturna è stato veramente avvincente, addirittura in curva alcune moto si lasciavano dietro una scia di scintille, sicuramente dovute allo sfregamento della parte inferiore della pedana sull’asfalto e ciò rendeva un’immagine, una sensazione di velocità più sostenuta delle già potenti Gp e rndeva più evidenti le differenze di guida fra i vari piloti. A questo proposito si deve affermare che Lorenzo dava prova della sua dote di abile pilota, riusciva ad inserirsi nelle curve con determinazione e sicurezza mantenendo alta e fluida la velocità della sua Yamaha, gommata michelin.

Questa pista, a sentire i commentatori, non è molto adatta alle gomme bridgestone, infatti i primi tre migliori piazzamenti sono stati appannaggio di tre Yamaha tutte gommate, appunto, con coperture francesi, mentre il quarto posto è stato di Casey Stoner con Ducati con bridgestone.

L’ordine di arrivo con i relativi tempi sono stati i seguenti:

1) Lorenzo – Yamaha – 1’53″927

2) Toseland – Yamaha Tech – 1’54″182

3) Colin Edwards – Yamaha Tech – 1’54″718

4) Casey Stoner – Ducati – 1’54″723

 

Certo mi auguravo che Stoner riuscisse a conquistare la pole, ma purtroppo non è stato possibile per la performance delle gomme michelin e per qualcosa ancora da mettere a punto nella rossa di Panigale.

Domani sera alle 20,30 circa ci sarà la gara e credo, osservando i vari tempi nelle due sessioni di prove, che il miglior passo l’abbia Lorenzo, Stoner, quindi Toseland, valuto per i primi due piloti una media sull’ 1’55″/56″, mentre il terzo dovrebbe avanzare con un verosimile 1’56″300/500 circa, ma staremo a vedere domani sera.

Purtroppo il nostro Melandri è ancora in alto mare, credo che non abbia trovato il giusto feeling con la sua moto Ducati e questo lo obbliga a correre nei pressi della decima posizione. Credo che questo svantaggio sia dovuto al tipo di guida di Marco, nel sennso che lui è abituato a guidare affidandosi alla sua sensibilità fisica, mentre questi bolidi così tecnologici e così pieni di centraline controllo-tutto si guidano solo con il gas, questo per significare che basta una guida secca, spigolosa, essenziale senza quei tempi morti per dolci decelerazioni (si fà così per dire) od altro, giusto alla Stoner.

Malgrado questo scarso risultato, Melandri come al solito è stato il pilota più veloce con un 325,7 km/h di tutto rispetto contro i 320 km/h di casey ed i 318 Km/h di Valentino.

Domani saremo senz’altro spettatori di una difficile gara, senz’altro combattuta con intensità e sono convinto che nessuno farà sconti, sarà la prima gara fra moto Gp per il campionato mondiale 2008 e chi ben inizierà, sarà a metà dell’opera.

Mi auguro che vinca la Ducati con Stoner e che come l’anno scorso si renda imprendibile sin dai primi metri di circuito, poi chiunque può arrivare secondo.

Ammetto che non riesco più a tifare per Valentino Rossi per un’episodio che non mi sarei mai aspettato da uno sportivo…………stà bene in Inghilterra.

Come non andrò più a vedere film di una tale attrice, non tiferò più per un tal ciclista, non acquisterò più occhiali realizzati da una certa industria ottica e non mi servirò, se mai né avessi le possibilità economiche, da una tale sartoria di alta moda maschile.

Mah, lasciamo da parte queste considerazioni per preparaci a tifare finalmente per una motocicletta tutta italiana, alla quale la Fiat dovrebbe porre la sua attenzione da sponsor.

2 risposte a Motomondiale GP 2008 – 1a Gara in notturna sulla pista di Losail nel Qatar.

  1. phuongnana scrive:

    This post is very hoting, and this blog is high ranked in
    the top blogs report
    . You can
    earn some money with a good blog
    like this.

  2. 45credocosi scrive:

    I sincerely thank you for the nice words. This blog is for me a good pastime and also I can disclose my views. Certainly visit your blog. Hello.
    45

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: