Spun Out

        6nswivcabnn370capldjhzca2r24mrcat3byc3caai12oxcasevr7acaofugaqcanoczfbca801hd1caji3vlgcaf29xc4cau9vrprca959ytica8uf637caid8lpjcaylt5y1ca3pwegmcaljyqrm.jpg             4mtelica8q9mjeca99hdjlcaurv56bca8kupelcaoudogeca5nctfaca9myp4gcamw432bca4eqop0cae30uvscar71uolcavv43bdca4axpzbcadvyvwscaojmjolca46vsnlcayw3nlqcaobxmc5.jpg      5gn7ggca4j21q4ca4m6h64cawpix9mca6bqke3cazq7y1icax0i2kacab3qg51cahjzv8nca5de82scaj1uevvcakajnnqcal83508cace6zyfca3uqfk8ca5wnrltcayi97c2ca2qiosgcazat9u9.jpg

dear friend, 

When we won Iowa, the Clinton campaign said it’s not the number of states you win, it’s “a contest for delegates.”

 

When we won a significant lead in delegates, they said it’s really about which states you win.

 

When we won South Carolina, they discounted the votes of African-Americans.

 

When we won predominantly white, rural states like Idaho, Utah, and Nebraska, they said those didn’t count because they won’t be competitive in the general election.

 

When we won in Washington State, Wisconsin, and Missouri — general election battlegrounds where polls show Barack is a stronger candidate against John McCain — the Clinton campaign attacked those voters as “latte-sipping” elitists.

 

And now that we’ve won more than twice as many states, the Clinton spin is that only certain states really count.

 

But the facts are clear.

 

For all their attempts to discount, distract, and distort, we have won more delegates, more states, and more votes.

 

Meanwhile, more than half of the votes that Senator Clinton has won so far have come from just five states. And in four of these five states, polls show that Barack would be a stronger general election candidate against McCain than Clinton.

 

We’re ready to take on John McCain. But we also need to build operations in places like Pennsylvania, Indiana, North Carolina, and Oregon that will hold their primaries in April and May.

 

With our overwhelming victory in the Mississippi primary yesterday, our lead in earned delegates is now wider than it was on March 3rd, before the contests in Ohio and Texas.

 

And thanks to your help, we have dramatically increased our support among so-called “superdelegates” — Governors, Members of Congress, and party officials who have a vote at the Democratic National Convention in August.

 

As the number of remaining delegates dwindles, Hillary Clinton’s path to the nomination seems less and less plausible.

 

Now that Mississippi is behind us, we move on to the next ten contests. The Clinton campaign would like to focus your attention only on Pennsylvania — a state in which they have already declared that they are “unbeatable.”

 

But Pennsylvania is only one of those 10 remaining contests, each important in terms of allocating delegates and ultimately deciding who our nominee will be.

 

We have activated our volunteer networks in each of these upcoming battlegrounds. We’re putting staff on the ground and building our organization everywhere.

 

The key to victory is not who wins the states that the Clinton campaign thinks are important. The key to victory is realizing that every vote and every voter matters.

 

Throughout this entire process, the Clinton campaign has cherry-picked states, diminished caucuses, and moved the goal posts to create a shifting, twisted rationale for why they should win the nomination despite winning fewer primaries, fewer states, fewer delegates, and fewer votes.

 

We must stand up to the same-old Washington politics. Barack has won twice as many states, large and small, in every region of the country — many by landslide margins. And this movement is expanding the base of the Democratic Party by attracting new voters in record numbers and bringing those who had lost hope back into the political process.

 

 

 

Thank you for your support

 

David

 

David Plouffe

Campaign Manager

Obama for America

———————traduzione——————————

caro amico, 

Quando abbiamo vinto a Iowa, la Clinton ha detto che non si vince con il maggior numero di Stati , ma avendo più delegati , è “una competizione per acquisire i delegati”.

Quando abbiamo vinto un importante ruolo di delegati, ha detto che è veramente su cui si afferma la vincita.

Quando abbiamo vinto nella Carolina del Sud, hanno addotto questo risultato ai voti di afro-americani.

Quando abbiamo vinto prevalentemente fra i bianchi, negli Stati rurali come l’Idaho, Utah, e Nebraska, ha detto che quelli non contano perché non conteranno per le elezioni generali.

Quando abbiamo vinto nello stato di Washington, Wisconsin, Missouri e -il campo di battaglia per le elezioni generali in cui i sondaggi mostrano Barack è un candidato più forte contro John McCain – la Clinton sminuisce questo risultato affermando che questi elettori sono stati convinti facilmete dall’ elitists.

E ora che abbiamo vinto più di due volte il numero di Stati, la Clinton sminuisce il nostro risultato dicendo che solo alcuni stati contano davvero.

Ma i fatti sono chiari.

Per tutti i loro tentativi di sminuire, distrarre, e falsare, abbiamo vinto di più delegati e più voti.

Intanto, più della metà dei voti che la senatrice Clinton ha vinto finora sono venuti da soli cinque Stati. E in quattro di questi cinque Stati, i sondaggi mostrano che Barack sarebbe un forte candidato, migliore della Clinton, alle elezioni generali contro McCain.

Siamo pronti ad avversare John McCain. Ma abbiamo anche bisogno di costruire le condizioni in luoghi come la Pennsylvania, Indiana, North Carolina, Oregon e che terrà il suo primarie in aprile e maggio.

Con la nostra vittoria schiacciante nel Mississippi primarie di ieri, il nostro numero di delegati acquisiti è ora più ampio di quello che è stato il 3 marzo la prima concorsi in Ohio e Texas.

E grazie per il vostro aiuto, abbiamo aumentato enormemente il nostro sostegno tra i cosiddetti “superdelegates” – governatori, i membri del Congresso, e da parte di funzionari che hanno un voto alla convention nazionale democratica in agosto.

Mentre il numero di delegati rimanenti diminuisce e per Hillary Clinton il percorso per la nomina sembra sempre meno plausibile.

Mississippi, ora che è dietro di noi, si passa alla prossime dieci competizioni. La campagna della Clinton vorrebbe concentrare l’attenzione solo sulla Pennsylvania – uno stato in cui ella si è già dichiarata di essere “imbattibile”.

Pennsylvania, ma è solo uno di quelli restanti 10 gare, ognuna importante, in termini di ripartizione dei delegati e, in definitiva, deciderà chi sarà il nostro candidato.

Abbiamo attivato le nostre reti di volontariato in ciascuno di questi imminenti camnpi di battaglia elettorale. Stiamo mettendo personale sul terreno e la costruzione della nostra organizzazione in tutto il mondo.

La chiave alla vittoria non è chi vince gli stati che la Clinton crede importante nella sua campagna. La chiave alla vittoria è che ogni singolo voto rappresenta ogni singola questione di ogni elettore.

 

In tutto questo intero processo , la campagna della Clinton ha scelto i migliori stati, diminuiti i caucus e si è posta l’obiettivo di creare degli spostamenti, base razionale di ragionamento perché loro dovrebbero vincere la nomina, malgrado abbiano vinto ed acquisito meno primarie, meno stati, meno delegati, e meno voti

Dobbiamo resistere alla stessa vecchia logica politica di Washington. Barack ha vinto due volte il numero di Stati, grandi e piccoli, in ogni regione del paese – ha molti margini di vantaggio. E questo movimento si sta espandendo la base del Partito Democratico da attrarre nuovi elettori e portando record di numeri e coloro che avevano perso la speranza nel processo politico.

Grazie per il vostro sostegno

David

David Plouffe
Gestione campagna
Obama per l’America

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: