4a Tornata del G.P. di F 1 Prove – Circuito di Montmelò (Barcellona).

Il tempo trascorre inesorabilmente, così il gran circus della Formula Uno si ritrova con le “gomme” in Europa e precisamente a mezz’ora di treno dalla bella città di Barcellona, quasi a cavallo del Tropico del Cancro nel mite clima della Catalogna. E grazie a questo particolare clima, che quasi tutte le scuderie di F.1 frequentano questo circuito per provare le loro macchine, le loro nuove soluzioni tecniche od aerodinamiche.

La pista di questo circuito, se ben ricordo, è ricoperto da un manto stradale un pò ondulato, ma ben realizzato tanto da essere quello maggiormente apprezzato dai piloti per il suo disegno, che vede realizzati i suoi rettinei al cui termine vi sono sempre ampie, veloci e sicure curve. Anche in questo circuito, come in Barhain, la pista potrà essere “sporcata” da sabbia o terriccio trasportati dal vento dalla campagna limitrofa e questo delicata probabilità potrebbe avversare l’aderenza delle monoposto specialmente all’uscita dalla griglia di partenza, che si affaccia all’inizio di un buon rettifilo, oltre il quale si deve affrontare una curva leggermente in salita, punto critico dove si sono verificati già numerosi incidenti.

In questa trasferta spagnola i bolidi dovanno essere attrezzati di un maggiore carico aerodinamico, forse vedremo i sbuffi che l’aria disegna ai lati dell’alettone posteriore,

per le caratteristiche di questa pista, quindi, conseguentemente, credo, le velocità di punta dovranno risultare più basse di quelle consentite e raggiunte in altre piste.

Quì la Ferrari, ed in particolare Kimi tenterà di prendere la fuga per distanziare i suoi avversari nella classifica mondiale, ma è chiaro che questa intenzione è nelle speranze di Lewis (per dar prova delle sue potenzialità), di Felipe per bissare la vittoria in Barhain. Ma come si dice “non fare il conto senza l’oste” e quì l’oste potrebbe essere materializzato dalla Bmw, che, tecnicamente cresciuta in tutto il suo pacchetto corse, scalpita furiosamente per porsi alle spalle i suoi contendenti.

Intanto, nella seconda sessione delle prove libere di ieri, è Kimi Raikkonen il più veloce realizzando un buon 1’21″935, davanti al sorprendente Piquet (Reanault) 1’22″019 e precedendo l’idolo locale quale è Fernando Alonso (Renault) 1’22″032. Massa ha concluso le libere in quinta posizione con il tempo di 1’22″229. Seguono le McLaren (Hamilton 1’22″685), la Bmw di Kubica con 1’22″788.

Buon risultato della matricola Force India, che, grazie ad un sempre ottimo Fisichella, è riuscita a fermare il proprio tempo in 1’22″383, nona migliore prestazione nelle prove libere, non c’è male.

Anche la Toyta è sembrata un pò in affanno in questo circuito, tanto da terminare le prove verso il 14° posto, non sembrano avere quello spunto necessario per conquistare migliori piazzamenti, sicuramente le macchine dovranno essere messe ancora a “punto”

per tentare di fluidificare la loro progressione in questa particolare pista. Forse in questa gara si possono prevedere tre pit-stop, ma vedremo, dopo le prove definitive per la pole, quali saranno le effettive strategie varate per la gara dalle varie scuderie.

Un elemento negativo e non trascurabile di questa trasferta spagnola, potrebbe essere il

 

 

ripetersi di insulti, da parte di una minoranza di supporter a favore di Alonso, contro il giovane pilota inglese Lewis Hamilton. Insulti che debordarono su spunti di intolleranza razziale. Deprecabile eisodio causato dal comportamento un pò arrogante dello stesso Lewis, ma non per questo giustificabile, quindi auguriamoci che ciò non avvenga più quest’anno ed in particolare domani 27 aprile giorno della quarta prova del mondiale di F.1. atta far comprendere che il mondo della Formula 1 è globale e multirazziale e quindi non c’è posto per ogni pregiudizio su qualsiasi diversità. Credo comunque che l’episodio dello scorso anno, accaduto in questo circuito spagnolo, non fù dovuto a vera intolleranza razziale, ma alla sconsiderata volontà di un esiguo numero di spettatori, tifosi di Alonso, di voler offendere il solo comportamento “antipatico” dell’antagonista inglese. Il popolo spagnolo, per quanto mi riguarda, non mi risulta essere un popolo “razzista”, anzi il contrario, quindi è sperabile che certe esagerate derive da ultrà non si ripetano per il bene e per lo spirito della Formula 1.

 

La Fia con la partecipazione della Federazione automobilistica spagnola, per scongiurare la replica di un simile vergognoso episodio, ha realizzato l’ “Every-Race”.

Una risposta a 4a Tornata del G.P. di F 1 Prove – Circuito di Montmelò (Barcellona).

  1. […] Patter wrote an interesting post today onHere’s a quick excerptQuì la Ferrari, ed in particolare Kimi tenterà di prendere la fuga per distanziare i suoi avversari nella classifica mondiale, ma è chiaro che questa intenzione è nelle speranze di Lewis (per dar prova delle sue potenzialità), … […]

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: