Altro compleanno negato.

Questo non per scaricare frustrazioni e dolore, ma per materializzare ancora ciò che la vita ha consegnato e successivamente tolto, così nel sollievo dei ricordi tento di annullare il tempo, per ciò che ormai appartiene al passato, esorcizzando l’immaginario presente e futuro nel momento in cui scrivo, ricordando mia moglie, della quale oggi ricorre il compleanno e questa lettera vuole rappresentare il mio possibile regalo ed il mio eterno ricordo. . . . .

Ciao Lilli, ciao amore,
ti sembra strano che ti scrivo questa lettera? Hai ragione, sembra strano anche a me, ma anche questa volta facciamo finta che riesca a raggiungerti e che tu possa leggere con meraviglia questo biglietto…….così non mi sentirò sulla linea di confine che divide il reale dalla fantasia,. . . . .sai oggi è il tuo compleanno e come al solito me ne sono ricordato…

Non fare finta di  sorprenderti, come è il tuo solito per darmi maggiore soddisfazione, dimmi che ti piace il regalo: il mio ricordo. Non contare più gli anni…….questi si fermeranno.
Sono trascorsi un’infinità di anni ed io riesco ancora a ricordare i tanti buffi episodi vissuti con te, quando ancora eravamo ignavi di quanto il destino ci aveva ingiustamente riservato. Così seguitammo la nostra vita, presente dopo presente e sempre più vicini al momento in cui sei stata costretta ad abbandonarmi, affidando improvvisamente solo a me la cura dei nostri figli, che spero di essere riuscito ad assolvere secondo i tuoi pensieri, le tue speranze . . . .in proposito mi sorgono dei dubbi, delle incertezze, ma nella grande confusione che è seguita ho cercato di fare il mio meglio e non sono mai venuto meno alla mia promessa. . . .sono certo che, per quanto ti è stato possibile, avrai seguito ogni avvenimento successivo della vita della nostra residua famiglia.

Sono sicuro che mi avrai sempre seguito dopo che ti fù improvvisamente sfilata la vita dalla Suprema Potestà e sei sempre stata consapevole di quante ansie, preoccupazioni ed incertezze affollarono improvvisamente  le mie giornate e di quanto ho provato a rallentare il veloce incedere di avvenimenti e circostanze, alle quali dovevo velocemente trovare soluzioni nel gran deserto che mi si era inaspettatamente creato attorno. Per fortuna spesso riuscivo a ridescrivere le tappe fondamentali del nostro programma di vita per applicarle con lucidità e per così riuscire a superare tante difficoltà e situazioni contingenti.

Vederti in quella piccola fotografia, fissata al centro della lapide, per la prima volta con i capelli corti, e capire che sei diventata solo un ricordo costante attraverso, appunto, ricordi di particolari situazioni negli anni trascorsi insieme. Il nostro forzato addio, nel tempo, mi ha procurato dei cambiamenti nel carattere ed ancora oggi non mi permette di accettare il tuo destino, a tal punto da perdere confidenza con quel Signore Onnipotente, che forse confuso ci ha combinato un irreparabile disastro. Eppure, lo ricordo bene, eravamo sinceri osservanti, andavamo a messa ed eravamo generosi nelle offerte, avevamo il crocifisso attaccato al muro ed eravamo senz’altro mossi da buone intenzioni nella vita. . . .ma poi è andata così. Ma quando farò pace con me stesso per riordinare i pensieri, vorrò capire il motivo di quanto è accaduto. . . .i motivi ci debbono sempre essere e non vorrei che fossero nella semplice spiegazione che nulla esiste.

Comunque tesoro mio, qualunque sia il luogo in cui oggi ti trovi e pur non vedendomi più, mi piace sperare che pensi a me e che, quando avrò esaurito il mio tempo, avremo occasione per rivederci e ritrovarci in modo che ti racconti della nostra famiglia.
Concludo scrivendo che, grazie agli sguardi catturati negli anni di vita in comune, sono certo di aver avuto vicino la persona più importante della mia vita, che mi ha saputo amare come ti ho amato e abbiamo superato ogni piccolo e grande momento, allora sappi che il tuo ricordo non sarà solo un ricordo, bensì la dimostrazione di quanto può essere stata bella la vita insieme.
Ciao tesoro, questa volta non getto più i biglietti che di tanto in tanto mi piace scriverti, adesso nel blog ci sei anche tu.

29 aprile 2008

 

 

 

 

Annunci

2 Responses to Altro compleanno negato.

  1. messicoenuvole ha detto:

    Buon compleanno Mamma ovunque tu sia…. 😀
    anche se io non ti ho mai sentita distante da me….
    ci sei sempre…anche nell’amore e nei sorrisi tra me e il babbo! 🙂

    e tu papone….ora ti sbacciucchierei come amo far di solito 🙂

    VI AMO A TUTTI E DUE IMMENSAMENTE.SIETE LA MIA VITA. 🙂

    .

  2. franco51 ha detto:

    Caro Amico,
    piuttosto commovente e toccante la tua nota alla Tua Lilli. Ove ce ne fosse stato bisogno, sgorga palese la tua grande sensibilità e umanità…Prego Iddio che dopo tanti anni possa rassegnarti agli Eventi del Fato e soprattutto che tu possa riprendere a raccordarti con il Padre…
    con sincera amicizia e condivisione

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: