Gran Premio del Belgio – 13a Gara del Mondiale di F.1

Ero già preparato ad assistere ad una gara difficile per la Ferrari a causa del tempo che non prometteva nulla di buono, quindi la trasferta Belga m’era parsa iniziare non con i migliori auspici. Già dalle varie sessioni di prove l’inglese Hamilton era riuscito ad essere molto veloce sino a conquistare la pole position, fatto molto importante per tentare in gara di precedere gli avversari, avere davanti la pista libera per spingere al massimo, fare il proprio passo e rendere difficile l’attacco degli altri concorrenti in una pista dove i sorpassi sembrano più possibili che in altri circuiti. Insomma nello schieramento di partenza Hamilton partiva in pole con Felipe Massa secondo, Raikkonen era quarto in seconda fila. Quindi m’aspettavo senz’altro una gara movimentata, con molte possibili sorprese e l’incertezza delle condizioni metereologiche con il piove-non piove aumentava gli interrogativi, ma mai mi sarei immaginato di assistere ad un finale così deludente con un Raikkonen fuori pista e rovinato addosso al un muretto nella parte quasi conclusiva della corsa. Evitato un infarto, ho dovuto però dovuto soccombere ad abbondanti effluvi di bile nel vedere la macchina degli spioni della F1 transitare per prima sotto la bandiera a scacchi, mentre l’arrogante Hamilton già agitava il suo pugno in segno di vittoria . . . .che rabbia! Confesso ho rimpianto la determinata cattiveria sportiva del grande Michael Shumacher, questi dopo aver mirabilmente condotto un gran premio non avrebbe terminato addosso ad un muro e non c’erano condizioni della pista, per quanto pessime, che lo avrebbero indotto in errore. Il secondo posto del simpatico brasiliano Felipe Massa non è riuscito a lenire il mio senso di delusione . . . . . . . .è un pò di tempo che abbiamo un bel pò di sfortuna: nelle gare del motomondiale vince la Yamaha, nella F 1 la McLaren. . . . . . urgono riti scaramantici anti-iella e qualcosa in più dai nostri piloti.

Questa 13a gara era iniziata quasi bene, quindi in forza delle prime immaggini ci si potevano aspettare 44 giri combattuti alla massima velocità. Tanto è vero questo, che già dal primo giro Raikkonen, superato anche il suo compagno Massa, si era incollato alla coda della McLaren di Hamilton, ma giunti agli ultimi due giri, dopo precedenti piccoli errori, iniziava ad incalzare l’inglese ed a superarlo, ma tutto questo è durato poco perchè il furbo avversario è riuscito a riprendersi la testa della corsa e di giungere primo al traguardo. . . . .Raikkonen, invece, si era fermato stampandosi addosso al muretto di bordo pista dopo una vistosa sbandata. Addio speranze ed ecco l’ordine di arrivo:

1)Massa – 2) Heidfeld – 3) Hamilton – 4) Alonso – 5) Vettel – 6 Kubica – 7) Bourdais – 8) Webber – 9) Gloch – 10) Kovalainen – ecc.

 

Classifica Piloti                                                | Classifica Costruttori:

1) Hamilton – McLaren – 76                               | 1) Ferrari 131

2) Massa – Ferrari – 74                                      | 2) McLaren 119

3) Kubica – Bmw – 58                                        | 3) Bmw 107

4) Raikkonen – Ferrari – 57                                | 4) Toyota 41

5) Heidfeld – Bmw – 47                                     | 5) Renault 36

ecc.                                                                 | ecc.

 

Comunque per dare un personale giudizio alle macchine in pista trovo le Ferrari leggermenti più performanti della McLaren (a parte i risultati), le Renault e le Toyota non all’altezza delle prime (forse si stanno dedicando alla macchina 2009), le Bmw hanno delle evoluzioni a singhiozzo, la Toro Rosso inizia visibilmente a migliorarsi (in prova superano la soglia dei Top Ten ed in gara cominciano a vedersi).

 

Colpo di scena:

da ansa ” I giudici della Fia hanno dato 25 secondi di penalita’ a Lewis Hamilton per condotta irregolare durante la gara, assegnando la vittoria al ferrarista Massa. Pertanto. Il pilota della Bmw Nick Heidfeld e’ secondo, mentre l’inglese della McLaren retrocede al terzo posto.”

Beh! Finalmente un pò di giustizia, di fatto Hamilton, nella fase cruciale che ha preceduto il sorpasso di Raikkonen, aveva effettuato delle manovre non in linea con il regolamento della Fia. . . . . . .i giudici sono stati attenti e giusti questa volta, grazie!

Quindi rettifico i risultati odierni, tenendo conto che anche Gloch è stato penalizzato per non aver tenuto conto della bandiera gialla (se ben ricordo l’episodio).

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: