A Proposito di Cattivi Maestri. . . . . .

A volte, passeggiando nelle strette vie del mio piccolo comune, guardo il viso delle persone, che incrocio e che quasi sfioro, scrutandone l’espressione per tentare di immaginare i loro pensieri con l’intenzione di misurare e scovare quegli atteggiamenti che vanno a caratterizzare l’opinione comune, quel difficile denominatore comune in cui si realizza il concetto delle proprie posizioni, delle proprie opinioni, delle proprie esigenze e della propria capacità di immaginare e realizzare un presente ed un futuro migliore in un disciplinato e giusto ambito civile. Una timida curiosità, che mi fa immaginare di essere un cittadino di una comunità senza ombre, normale come di solito dovrebbe essere.
Però questa positiva sensazione evapora per dare spazio al dubbio che esista un’altro Paese, anzi un qualcuno che forse vuole far immaginare questo Paese diverso da quello che è dando spazio, in un prossimo talk show di una emittente televisiva, alla presenza di una persona condannata con sentenza definitiva per 1) procacciamento di notizie contenenti segreti di Stato, 2) calunnia nei confronti di alcuni magistrati milanesi, 3) tentativi di depistaggio delle indagini su un fatto gravissimo come una strage, 4) episodio di bancarotta fraudolenta. Questa persona sembra aver avuto anche un ruolo preminente nella operazione Gladio (struttura clandestina) ed inoltre era stato un esponente della loggia coperta (segreta) e sovversiva P2, condannata e messa al bando da nostro ordinamento giuridico nel rispetto dell’articolo 18 della nostra Costituzione Repubblicana (…I cittadini hanno diritto di associarsi liberamente, senza autorizzazione, per fini che non sono vietati ai singoli dalla legge penale. Sono proibite le associazioni segrete e quelle che perseguono, anche indirettamente, scopi politici mediante organizzazioni di carattere militare….).
Attualmente questa persona dovrebbe essere ancora agli arresti domiciliari in una sua residenza. . . . e questa circostanza fa sorgere la curiosità di come questi potrà recarsi presso gli studi di questa emittente televisiva.
Questa sembra essere una vicenda di pessimo gusto, di cattivo esempio e destabilizzante per i più deboli e poco informati dei fatti realmente accaduti, ampliamente documentati dai media dell’epoca.
Insomma, per aumentare i propri ascolti si propone non un cattivo, ma un pessimo maestro, un probabile burattinaio di un quindicennio di dolori e tragedie, che la maggioranza di noi ha già bene o male metabolizzato ed archiviato nella propria memoria, nella propria esperienza ed ha impegnato le proprie energie ed il proprio interesse ed impegno verso un futuro migliore fra persone migliori in un Paese ed in un Mondo migliore.
Non sò se questa parodia dell’informazione si realizzarà, ma se dovesse andare in onda certo non sarò uno degli ascoltatori, perchè le memorie della persona invitata a raccontarsi davanti alle telecamere sono già state chiaramente raccolte e riportate all’epoca dei fatti nel voluminoso materiale, che riguarda la vera storia di un tragico periodo.
Un importante esponente dell’emittente televisiva, che ha organizzato questo talk show ha dichiarato che “se un’autorità intervenisse con azioni di censura preventiva sarebbe un palese attentato alla democrazia”. . . . . . ormai il sostantivo democrazia è divenuto una parola così modellabile, così duttile da adattare ad ogni circostanza, anche quando forse si tenterà di riparlare della P2, di un argomento che non può andare in onda, la P2 è stata già considerata fuori legge, pertanto non credo possa andare in onda.
Allora se è così, preferisco attendere tutto il tempo necessario per seguire in futuro un talk show su. . . .Al-Queda. . . . . . .un altro pessimo maestro, ma per democrazia. . . . . .

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: