Gran Premio di F1 del Brasile – Circuito di Interlagos. . . .sfumato per un . . .Glock

Ultimo appuntamento del mondiale di F1, ultima possibilità per sfilare la coppa di campione del mondo piloti al nostro competitore Hamilton, pilota non troppo simpatico, alla guida della McLaren ex spy-car. Dal risultato delle varie sessioni di prove, avevo visto una Ferrari veramente potente, equilibrata, veloce ed ottimamente messa a punto, i suoi due piloti erano al massimo della condizione, concentrati e pronti ad un gioco di squadra. Massa con la sua ennesima pole position garantiva la sua solita grinta nella convinzione di artigliare anche questa vittoria. . . . . era tutto a posto, e come si dice un pò tutti noi speravamo di non porre un limite alla provvidenza per il titolo mondiale piloti, oltre quello costruttori, quest’ultimo, dal riscontro della relativa classifica, sembrava già acquisito.
In questa circostanza il ragazzino, alias Hamilton, aveva mostrato nelle prove un certo nervosismo. . . . sicuramente aveva nella memoria l’esito dell’ultima gara dello scorso anno proprio quì in Brasile. . . ripetitur victoria, abbiamo sperato. Ma la cosa non è andata proprio così.
Comunque avevamo tutti esplorato ogni possibilità di vittoria del bravo Felipe, studiando la situazione attuale, pre-gara:

Massa con la Ferrari potrà diventare campione del mondo:
– se vince e Hamilton è sesto o magari peggio;
– se finisce secondo e Hamilton è ottavo o stramagari peggio.

Hamilton 94 Massa 87

criterio del punteggio nella F1

1º posto 10 punti
2º posto 8 punti
3º posto 6 punti
4º posto 5 punti                                               
5º posto 4 punti
6º posto 3 punti
7º posto 2 punti
8º posto 1 punto

Insomma ci eravamo preparati per una gara difficile e per renderci favorevole il Fato, avevamo anche qualche amuleto e quando è scoccato il via anche le nostre dita si sono incrociate sperando in un benigno amplein.
La corsa inizia e la safety-car entra quasi subito in pista per dare la possibilità agli addetti di liberare la pista da alcune monoposte incidentate, fra le quali quella di Piquet e di Coultard. Hamilton intanto scivola in settima posizione, mentre un breve ma violento acquazzone crea un pò di confusione fra i concorrenti.
Massa è sempre in testa, procede indisturbato e segna buoni tempi seuito dal giovane Vettel-Alonso-Raikkonen-Fisichella-Hamilton e Glock.
Questa formazione non rimane sempre la stessa a causa dei pit-stop e dei sorpassi dei vari concorrenti. Al 60° giro Massa precedeva il gruppo formato da Alonso-Raikkonen-Hamilton-Vettel.
A quattro giri dalla fine della gara, la pioggia battente tentava di rimescolare le carte fra i corridori, c’era chi continuava a correre e chi invece rientrava ai box per cambiare le gomme (intermedie) ed in questa circostanza Glock riesce ad inserirsi nel serpentone di testa: Massa-Alonso-Raikkonen-Glock-Hamilton e Vettel.
Impovvisamente, a due soli giri dal termine, il bravo Vettel riesce a superare Hamilton, che così scende in 6a posizione. Abbiamo un pò tutti sbarrato gli occhi, sembrava che si stesse compiendo il miracolo per Massa neo-campione del Mondo piloti.
Ma la sorte aveva deciso diversamente e questa speranza durò poco sin quando ad un solo chilometro dal traguardo Glock, già superato da Vettel, cede, a causa del fondo scivoloso, la sua posizione ad Hamilton, così l’inglese è quinto e per 1 punto è campione iridato.
Inutile scrivere che siamo rimasti tutti annichiliti, ma questa era la realtà dopo che Massa passa vittorioso sotto la bandiera a scacchi:
– Hamilton è campione del mondo piloti di F1 per 1 punto,
– la Ferrari conquista il titolo mondiale costruttori.
Che dire. . . . le gare sono così!

Ordine di arrivo:
1) Massa – Ferrari 2) Alonso – Renault 3) Raikkonen – Ferrari 4) Vettel – ToroRosso – 5) Hamilton – McLaren . . . . . .

Classifica Mondiale Piloti:
1) Hamilton p. 98 – 2) Massa p. 97 – 3) Kubica p. 75 – 4) Raikkonen p. 75 – . . . . .

Classifica Mondiale Costruttori:
1) Ferrari p. 172 – 2) McLaren p. 151 – 3) Bmw p. 135 – 4) Renault p. 80 – 5) Toyota p. 56 – 6) ToroRosso p. 39 – 7) RedBull p. 29 – 8) Williams p. 26 – 9) Honda p. 14 -.

Alla prossima stagione – 29 marzo 2009

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: