Bubbola Connection.

v7yzu9cafkn4rkcaiv7x2ycavlxwj2cayi16hrcarh9bn7caszb50hca9lsge1cayy7nbfcau3asjdcasn4yzycaxmvp2icai5q2epcaggsceccaon61qwca91jk8kcartqeyfcanv997lcaaq8a7uUn aspetto positivo dell’essere italiano è almeno quello di appartenere ad una realtà umana con una lingua, un modo di esprimersi vivo e ricco di sostantivi, che se a questi andiamo a considerare anche quelli in vernacolo otteniamo una lingua straricca di sostantivi, tanto che risulta difficile non definire un fatto, un vezzo, un’abitudine, un comportamento, insomma una qualsiasi cosa. Così voglio approfittare di questa ricca e varia etimologia del nostro lessico per esporre, per quanto possibile tra il serio ed il faceto, sulla possibile motivazione e capacità che posseggono molti personaggi al vezzo della bugia, ovvero della bubbola, della fandonia, della fanfaluca, della pappola, della menzogna, della falsità, della fola, della frottola, della panzana o della balla.

Ma andiamo avanti e dimentichiamo per un’attimo la varietà lessicale di questo sostantivo.

Per permettersi di dire bugie bisogna possedere almeno tre qualità, la prima è quella della memoria per non poi smentirsi da soli nel tempo, la seconda una bella faccia tosta per far credere che quello che si stà asserendo corrisponde proprio alla verità. La terza caratteristica è l’arroganza con la quale mente spudoratamente nella convinzione di fare sempre fessi i propri ascoltatori, i propri interlocutori, senza mai essere scoperto e sbugiardato.

Un naturale produttore di bugie deve possedere senz’altro, come abbiamo appena scritto, delle qualità specifiche, una innata disposizione d’animo o come si dice una spontanea inclinazione a dire il falso con la piena consapevolezza di aver modificato la verità e di far intendere e vedere lucciole per lanterne.

Nella nostra quotidianità si agita e prospera una grande varietà di bugiardi, la maggior parte di questi sono istruiti, svolgono una buona e redditizia attività lavorativa e la loro personalità ha delle caratteristiche comuni come quella di guardarsi intorno e di voler dare l’impressione di sondare persone o cose dall’alto in basso per dimostrare una propria superiorità, una palpabile forza caratteriale ed una studiata spensierata ed innocente ironia con la quale, però alla prima occasione, tenta di ridicolizzare il proprio interlucoture, il proprio competitor e di contro per nascondere le proprie colpe od errori e per incensarsi, in una frenetica attività per concedersi abbondanti dosi di vanagloria.

La massima bravura in questa attività di falsare il vero la si raggiunge quando si è capaci di mentire senza articolare parola, ma affidandosi alla sola mimica del proprio viso. . . . . . . e raggiunto lo scopo si sorride di sufficenza quasi per far capire all’interlocutore: ah, ci sei arrivato! Il menzognero per eccellenza può, se costretto da fatti ed inequivocabili circostanze, affermare il contrario di quanto già asserito in precedenti momenti ed a questo proposito non si smentirà mai, confermerà sempre di aver riferito l’ultima versione. . . . la precedente?. . . mai detta!

L’attività menzognera è svolta sempre a proprio vantaggio e ciò dimostra che i bugiardi sono quasi sempre delle persone con uno strano, comodo e plasmabile senso dell’etica e nella nostra contemporaneità ve ne sono molti di bugiardi, noti e notissimi. . . . . una presenza anch’essa globalizzata di menzogneri d’eccellenza, che sono stati capaci di realizzare la loro fortuna nell’accumulo di  ricchezze e di aver raggiunto i loro obiettivi di notorietà e di potere con tattiche e strategie articolate sulle bugie e sulle fantasie.

Una realtà diffusa e di non facile sondabilità questa dei bugiardi, anche per il fatto che sono spalleggiati ed affiancati da molti, resosi sudditi per convenienza, e questi ultimi sono anch’essi obbligati, per sudditanza, a dire frottole per sostenere quelle già dette dal loro prediletto protettore.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: