Alfa o non alfa. . . . . . .

lupoAlcuni accadimenti di queste ultime ore, hanno costretto ad analizzare il comportamento di un certo signore, che ha agito ed intendeva ancora agire come se fosse un “alfa”, un capo, uno dei migliori…….ma i fatti, secondo molti, non gli danno ragione.

Gli era stato affidato un progetto e lui da buon autoproclamatosi alfa l’aveva stra-accettato, anzi con il suo entusiasmo verbale andava oltre quanto ci si attendeva. Sin qui tutto bene. . . . . .ma da quando iniziò a troneggiare sul progetto e liberò il suo contributo e tuonò in tutte le piazze della nostra penisola evocando forti valori ed una forte sentita considerazione verso le nuove generazioni, tanto da anteporre, appunto come prova di ciò, una giovane persona come capofila di una lista. . . . .la giovane persona era una mazingamente segnalata e la lista era bloccata, quindi nessuno rischiava di rimanere fuori. . . e così fù.

Ecco questo atteggiamento non fu gradito, sapeva di presa in giro, un’inutile sbruffonata.

Il tempo trascorreva ed il programma non decollava anzi si registravano delle impasse sino ad una disastrosa sconfitta del programma, tale circostanza fa purtroppo supporre che la persona a cui fu affidato il progetto non possedeva le caratteristiche per realizzarlo e questi, pur consapevole dei propri limiti, accettò l’impegno, eccessivo e fuori dalla sua portata, con il risultato di far svanire a tanta gente un’occasione, forse possibile se affidata ad altra persona.

Ora senza dettagliare i molti “se” e molti “ma” attribuibili e concorrenti al fallimento del di cui progetto, il signore, senza offrire le dovute motivazioni, rassegna le proprie inderogabili dimissioni ed abbandona tutti gli estimatori del progetto in mezzo al guado dello smarrimento e di tante nuove difficoltà, che si aggiungono inesorabilmente e senza sconti alle già pregresse e numerose disattese.

Ebbene questo comportamento di abbandonare tutto, quando le ciambelle non sono riuscite col buco, equivale a tradire un amico, tanti amici; è facile capitalizzare i successi quando tutto va bene e così gonfiare il proprio petto come un valoroso guerriero risultato vincitore in un difficile combattimento. Ma abbandonare tutto e tutti quando la situazione ha preso una inaspettata negativa deriva è facile e non c’è motivazione che giustifichi ciò, tutto al più si condivide con un leale confronto la propria resa e si rende immediatamente disponibile il proprio ruolo appena nominato il successore.

Malgrado tutto ciò che purtroppo può accadere a ciascuno di noi, una persona responsabile ed amica non abbandona il cosidetto proprio gruppo da un minuto all’altro, perché questa spigliatezza induce a pensare che questo signore era solo interessato al proprio personale successo e questa possibilità la considerava molto possibile, ma così non è stato e ciò perché non è mai appartenuto agli individui con caratteristiche da “alfa”.

 

 

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: