Conclusa la 2a Giornata sull’Influenza A H1N1 Tra Dubbi e Certezze. . .Istruzioni per l’Uso.

Oggi si è concluso il lungo convegno sull’influenza A H1N1. Questa volta l’appuntamento era stato convenuto presso la Camera dei Deputati – Palazzo Marini, Sala delle Conferenze – e già alle 08,30 molti convenuti ne affollavano l’ingresso severamente controllato. Eravamo circa trecento e più persone ad ascoltare i vari interventi svolti da illustri scienziati – fra i quali il professore Aldo Morrone docente all’Istituto Nazionale Medicina Preventiva Migrazioni e Povertà, il professore Fabrizio Presigliasco del dipartimento di Microbiologia e Virologia dell’Università di Milano, il pediatra Nico Sciolla Dirigente nazionale FIMP, il dottore Guido Sanna responsabile divisione Ricerca Clinica FIMMG/METIS, il professore Ferdinando Aiuti oggi nelle responsabilità di Presidente Commissione Politiche sanitarie e Presidente Commissione per l’Influenza per il Comune di Roma e tanti altri medici e clinici.
Il segretario nazionale dell’Associazione Culturale Nazionale Onlus “G:Dossetti:i Valori” dottore Claudio Giustozzi dà inizio ai lavori con un breve saluto al termine del quale anche il Presidente Vicario dottore Mario Occhipinti saluta i vari medici e tutta la platea dei convenuti a questo interessante d impegnativo convegno. Sono appena le ore 09.10.
Gli interventi sono stati molti, corposi, esaurienti e rassicuranti per come è stata organizzata la rete di prevenzione (vaccino) e di cura. Comunque è acclarato che l’influenza A H1N1 è un’infezione virale acuta dell’apparato respiratorio. E’ causata da un nuovo virus, che ha dimostrato la capacità di propagarsi rapidamente in tutto il mondo, ossia è causata da un virus ad elevata capacità di trasmissibilità. Inoltre, riferisco solo le parti principali, si è discusso della sicurezza del vaccino ed è risultato che normalmente il processo di valutazione di un farmaco biologico si basa sulla valutazione da parte di vari enti della documentazione relativa al prodotto in questione, accompagnata da analisi di campioni di prodotto effettuata con varie modalità. Al fine di tracciare un quadro completo per chiarire i vari passi che contribuiscono a garantire un processo di valutazione dei vaccini il più accurato possibile, si ritiene opportuno ricordare che in Europa la valutazione prima dell’immissione in commercio di un farmaco (incluso i vaccini) prevede sostanzialmete due procedure, una a livello nazionale ed una a livello centralizzato. Senza entrare nel dettaglio dei vari processi, l’Autorità di controllo Nazionale (l’Agenzia italiana del farmaco – Aifa – in Italia) o quella Europea, rappresentata dalla European Medicines Agency (Emea) valuta attentamente attraverso esperti di qualità, la sicurezza e la efficacia del vaccino.
Unica sensazione non propriamente positiva (. . . scrivo sensazione!) è stata quella di ravvedere qualche inadeguadezza dei nostri ospedali nei confronti dei canoni dei vari relativi protocolli. Forse ho malinteso. . . . dadronde non sono uno addetto ai lavori.
Alle 16.00 circa i lavori sono terminati ed io, come tante altre persone (escludendo medici e paramedici, affini ed addetti ai lavori) abbiamo imparato moltoal punto di credere di affrontare questa nuova non voluta Influenza A H1N1 con più sicurezza e consapevolezza.

Chi desidera può affacciarsi nello spazio web dell’Associazione Dossetti per prendere conoscenza dei futuri convegni, sempre lavori su problematiche presenti e future.
45

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: