A call to action.

A8BM99PCA9QO227CAYPZ583CAASWWPBCAFJCR6LCA7RAUZKCAKVYF74CAKOUB9ACAGW88Y5CADC3W0WCA2OXPK7CACOQA16CAZD1NXTCAAIAZSFCAUTYDFHCA6BUWXICABYHRYYCAR71ZKCCAB2A472

friend –

This morning, Michelle and I awoke to some surprising and humbling news. At 6 a.m., we received word that I’d been awarded the Nobel Peace Prize for 2009.

To be honest, I do not feel that I deserve to be in the company of so many of the transformative figures who’ve been honored by this prize — men and women who’ve inspired me and inspired the entire world through their courageous pursuit of peace.

But I also know that throughout history the Nobel Peace Prize has not just been used to honor specific achievement; it’s also been used as a means to give momentum to a set of causes.

That is why I’ve said that I will accept this award as a call to action, a call for all nations and all peoples to confront the common challenges of the 21st century. These challenges won’t all be met during my presidency, or even my lifetime. But I know these challenges can be met so long as it’s recognized that they will not be met by one person or one nation alone.

This award — and the call to action that comes with it — does not belong simply to me or my administration; it belongs to all people around the world who have fought for justice and for peace. And most of all, it belongs to you, the men and women of America, who have dared to hope and have worked so hard to make our world a little better.

So today we humbly recommit to the important work that we’ve begun together. I’m grateful that you’ve stood with me thus far, and I’m honored to continue our vital work in the years to come.

Thank you,

President Barack Obama
—————————————————-
amico –

Questa mattina, Michelle e mi svegliai in qualche sorprendente e
avvilente news. Alle 6 di mattina, abbiamo ricevuto la parola che mi
era stato assegnato il Nobel per la Pace per il 2009.

Ad essere onesti, non credo che mi meritano di essere in compagnia di
tante figure di trasformazione che sono stato onorato di questo premio
– uomini e donne che ho mi ha ispirato e ispira tutto il mondo attraverso
il loro esercizio coraggiosa di pace.

Ma so anche che nel corso della storia il Nobel per la Pace non è solo
stato usato per onorare risultati specifici, è stato utilizzato anche come
un mezzo per dare slancio a una serie di cause.

È per questo che ho detto che io accetti questo premio come un invito
all’azione, un invito a tutte le nazioni e tutti i popoli per affrontare le
sfide comuni del 21 ° secolo. Queste sfide non saranno tutti soddisfatti
durante la mia presidenza, o anche la mia vita. Ma so che queste sfide
possono essere soddisfatti finché è riconosciuto che non sarà soddisfatta
da una sola persona o una sola nazione.

Questo premio – e il call to action che ne derivano – non appartiene solo
a me o la mia amministrazione, ma appartiene a tutte le persone in tutto
il mondo che hanno combattuto per la giustizia e per la pace.
E soprattutto, essa appartiene a voi, uomini e donne d’America, che
hanno osato sperare e hanno lavorato duramente per rendere il nostro
mondo un po ‘meglio.

Così oggi abbiamo umilmente reimpegnarci l’importante lavoro che
abbiamo iniziato insieme. Sono grato che hai stava con me finora, e
sono onorato di continuare il nostro lavoro di vitale importanza per
gli anni a venire.

Grazie,

Presidente Barack Obama

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: