Should we add your name in support of Wall St. reform?

giugno 30, 2010


Dear frend –
After more than seven months of work and a prolonged effort by Organizing for America supporters, House and Senate leaders just agreed on a final Wall Street reform bill. They’re moving fast toward final votes.

This is the final hurdle to enacting the toughest financial reforms since the Great Depression — and delivering another historic accomplishment for the American people.

These votes in the House and Senate will come down to the wire. Lobbyists for the big banks will be knocking down the doors on Capitol Hill this week, so we’re going all-in over the next few days to fight back — and that starts with a massive public display of support for the bill.

Many in Congress are fighting hard alongside President Obama for Wall Street reform — they need to hear our support. Others are standing with the special interests — and it’s even more important that they hear from us too.

Add your name now to the growing list of OFA supporters who are standing with the President on Wall Street reform.
Reform doesn’t just help create a more stable economy, it greatly improves the daily lives of all American families. Here are five of the most important benefits of the bill:

1) Reform forces credit card and mortgage companies to play by the rules. No more hidden fees or pages of fine print.

2) Families who are hoping to buy a home or pay for college are put on a level playing field with lenders. Reform ensures they’ll get the information they need presented clearly and concisely so they can make good decisions. The same goes for small businesses and community banks who play fair and deserve to see their businesses grow.

3) The legislation cracks down on predatory lenders looking to mislead people into taking on irresponsible debt.

4) Wall Street reform establishes an independent agency — the Consumer Financial Protection Agency — whose sole job is to protect consumers and enforce the new consumer financial protections, which would be the strongest ever enacted.

5) Finally, American taxpayers will never again be asked to bail out the big banks that are “too big to fail.” Let’s be absolutely clear about this, no matter what our opponents in Congress say.

But these changes will only happen if the President can sign it into law. We need to get the bill to him.

Stand with the President in support of this crucial reform:

http://my.barackobama.com/WSRFinalSignOn

Thank you,
Mitch
Mitch Stewart
Director
Organizing for America

Amico –
Dopo più di sette mesi di lavoro e uno sforzo prolungato, la Casa Bianca e leader del Senato stanno organizzando per i sostenitori dell’ America, una riforma di legge per Wall Street. Si stanno muovendo velocemente verso il voto finale e la definitiva approvazione.

Questo è l’ultimo ostacolo per emanare la più severa delle riforme finanziarie dai tempi della Grande Depressione – un’ altra storica realizzazione per il popolo americano.

Questi voti alla Camera e al Senato scenderanno al filo. Questa settimana i lobbisti per le grandi banche busseranno alle porte di Capitol Hill, quindi stiamo andando dappertutto nei prossimi giorni per combattere – e questo avvio con grande visibilità e sostegno del pubblico al disegno di legge.
Molti al Congresso stanno combattendo duramente a fianco del presidente Obama per la riforma di Wall Street – hanno bisogno di sentire il nostro sostegno. Altri sostengono interessi particolari – ed è ancora più importante sentirsi sostenuti.

Aggiungi il tuo nome ora alla lista crescente di sostenitori OFA che sono d’accordo con il presidente sulla riforma Wall Street.

La riforma non solo contribuisce a creare un’economia più stabile, migliora notevolmente la vita quotidiana di tutte le famiglie americane. Ecco cinque dei benefici più importanti del disegno di legge:

1) Riforma delle carte di credito e società di mutuo a comportarsi secondo le regole. Niente più costi nascosti o pagine di stampa illeggibili.

2) Le famiglie che sperano di acquistare una casa o pagare l’università sono messe in condizioni di parità con i creditori. La riforma assicura che otterrà le informazioni necessarie presentate in modo chiaro e conciso, in modo che possano prendere le decisioni giuste. Lo stesso vale per le piccole imprese e le banche di comunità che con il fair play finanziario aiutano le imprese a crescere.

3) La legislazione stabilisce le pene sui finanziatori predatori in cerca di indurre in errore le persone a prendere sul debito irresponsabile.

4) La riforma di Wall Street prevede l’istituzione di un’agenzia indipendente – il consumatore Financial Protection Agency – il cui unico compito è quello di tutelare i consumatori e far rispettare le tutele dei consumatori con la nuova riforma finanziaria, che sarebbe la più forte mai promulgata.

5) Infine, ai contribuenti americani non verrà più chiesto di salvare le grandi banche che sono “troppo grandi per fallire”. Cerchiamo di essere assolutamente chiaro su questo, non importa ciò che i nostri avversari diranno al Congresso.

Ma questi cambiamenti accadrà solo se il Presidente può firmare la nuova riforma in legge. Per questo fine abbiamo bisogno di sostenerlo.

Supportare il Presidente, a sostegno di questa riforma fondamentale:

http://my.barackobama.com/WSRFinalSignOn

Grazie,

Mitch

Mitch Stewart
Direttore
Organizzatore per l’America

Annunci

UFFA…..!

giugno 29, 2010


E’ molto tempo che manco in questo spazio, un’assenza dovuta allo scarso tempo libero a mia disposizione e un po’ voluta per far sfumare offesa e rabbia, che nessuno mi risparmia più.
Né é trascorso di tempo da quando credevo e speravo che la vita mi scorresse come in una favola…..c’era una volta…..e visse sereno e contento…., la realtà non mi ha lesinato dispiaceri, afflizioni, contrarietà,ostacoli, malevolenza, angoscia, litigi, gelosie, sforzi inutili per salvare un paio di persone da malattie che hanno bloccato ogni speranza di vita. Anche chi in cuor mio avrebbe dovuto ripagarmi di tanta sofferenza, mi ha tradito bloccando ogni possibilità di serenità cedendo ad inutili gelosie, litigi, allontanamenti dimostrando una grave incapacità di affrontare e di valutare difficili situazioni. In questa negativa varietà non è mancata la delusione per qualche amicizia, che si è dimostrata superficiale, poco attenta e sommaria nei comportamenti senza tenere conto della sensibilità altrui, io non vivo all’ingrosso anzi al contrario, infatti per me sono importanti tutte quelle piccole cose che dipendono e dimostrano la qualità della personalità. Ma non mi dolgo e non né faccio nemmeno cenno, non mi piacciono le polemiche e tanto meno avvitarmi in discorsi di principio che forse è difficile far capire e che tutto sommato nemmeno mi interessa spiegare. E’ andata, tutto qui.
Forse sarà colpa della mia eccessiva permalosità, non lo so, ma di certo credo di essere sempre attento per non offendere l’eventuale suscettibilità degli altri, una forma di rispetto e di attenzione verso chi è diverso da me, ma ciò non è bastato e certamente non è stato un riguardo reciproco.
Questo non è un bel momento, come non è un bel mese, infatti giugno e novembre dovrebbero sparire dal calendario, il primo perché riporta la data nella quale è stata strappata alla vita l’unica persona che mi aveva fatto ricredere nella felicità degli affetti , dell’amore e nella famiglia, ma sfuggitami per la crudeltà del destino senza nemmeno darmi l’opportunità di confortarla al limite della sua esistenza, ora, da anni, tutta la fiaba in cui credevo di vivere è svanita, s’è dissolta, mi è rimasto solo il ricordo di quei brevi quindici anni, che di tanto in tanto mi soffermo a rivedere nella mia mente con attenzione e tanto strazio. Ogni immagine ritorna vivida, bella e così continuo a srotolare il rullino della mia memoria per ricordarla e per non scordare gli impegni che mi fece promettere di mantenere. Così sto facendo.
E si sto scrivendo di Lilli,che oggi mi piace immaginare libera nell’universo, in quella dimensione di vita spirituale, trascendente che non comprendo, ma che voglio che esista per crederla felice e che con la follia dell’amore desidero raggiungere con un bacio affidato al vento. Io sto invecchiando, mentre tu avrai senz’altro conservato la tua giovane età in quel mondo così diverso in cui hai sempre creduto……aiuta anche me a credere nell’esistenza di questa dimensione trascendente, così, quando scadrà il mio tempo, potrò finalmente raggiungerti, allora si che ritroverò la mia serenità.
Sembra ieri, ma sono trascorsi trentadue anni da quando mi hai lasciato…..appena mi sarà possibile porterò fiori freschi dove riposa il resto del tuo corpo…..ormai non sono più libero come qualche mese fa ed a casa ci passo solo qualche ora la mattina…..passerà pure questo difficile momento,almeno me lo auguro perché non sono più forte e resistente come qualche anno addietro.
Ah, se riuscissi a liberarmi di tutto quello che non va con un semplice forte sbuffo liberatorio sarei meno angosciato e guarderei le poche fotografie che mi sono rimaste della mia vita con meno tristezza, prima di riporle per conservarle nella loro busta, così riemergo dal silenzio e dai miei pensieri, gettando dietro le spalle ogni recente meschina vicissitudine.